lunedì 4 dicembre 2017

Presentazione della regalistica di Natale

Il 2 e 3 dicembre 2017 sono s tato invitato a Palazzo del Borgo a Como per l'Anteprima di Natale organizzata da Bainy Models e con l'occasione, è stato registrato un video di presentazione dei miei prodotti fotografici.


#BrainyModels #como 03\12\2017 guest in event Fabrizio Capsoni​
#BrainyModels #como 03\12\2017 guest in event Fabrizio Capsoni online www.capsoni.it Anteprima Di Natale Art Fashion Food Tech Como - Courmayeur web www.brainymodels.com
Pubblicato da Brainy Models su Domenica 3 dicembre 2017

venerdì 1 dicembre 2017

Anteprima di Natale a Como


Sabato 2 e domenica 3 dic, dalle h.15 alle 21, nella Residenza Palazzo Del Borgo a Como, Via Borgovico 121, c'è un po' di Arte, Fotografia, Fashion, Food e altro.
Vieni a scoprire le mie IDEE REGALO personali e aziendali.
Aperitivo dalle h.19 sia sabato che domenica 😋

martedì 21 novembre 2017

Black Friday & My Birthday 2017

Quest'anno il Black Friday è il 24 novembre, giorno che coincide col Mio Compleanno, e allora ho organizzato una grande festa commerciale con delle promozioni irripetibili su tutto il mio catalogo, con Sconti FINO A -50%
Offerta valida solo nei giorni 24, 25, 26 novembre 2017 per ordini inviati via mail e di importo superiore a Eu.100. Scrivimi o telefonami per poter visionare il Catalogo delle opere disponibili. Sarò inoltre lieto di seguire personalmente il tuo ordine dall'idea iniziale fino alla consegna.
SCOPRI LA REGALISTICA PERSONALE E AZIENDALE NATALIZIA
Ho ideato dei prodotti ad hoc come Mini-Print e Project21
 

giovedì 5 ottobre 2017

Non chiamateli barboni !

NON CHIAMATELI BARBONI !
Quando la vita ti porta in strada
Esposizione Fotografica e riflessioni sull’emarginazione in città
 di Fabrizio Capsoni
My home ©2008 Fabrizio Capsoni
My Home, ©2008 Fabrizio Capsoni
ART LOFT MILANO
Viale Puglie 23, Milano
Apertura straordinaria Sabato 14/10/2017 h.10:00 - 19:00
in occasione della 13a Giornata del Contemporaneo
dal 15 al 31 ottobre 2017 su appuntamento: tel 328.9564967
 Ingresso gratuito 
-
NON CHIAMATELI BARBONI è una mostra fotografica di circa 30 opere, stampate in True Black Fine-Art Giclée, nata da diversi anni di ricerca del fotografo Fabrizio Capsoni che ha ripreso momenti di vita di emarginati e bisognosi, la loro presenza nel tessuto urbano e le azioni di solidarietà orientate all’aiuto e sostegno di tutta quella parte di umanità che vive ai margini nelle metropoli.
Segue..........

martedì 15 agosto 2017

La collana del mare

BUON FERRAGOSTO
con

La Collana del Mare, Tuscany, ©2017 #Capsoni
La Collana del Mare, Tuscany ©2017 Capsoni
Un'idea, un gioco di tecnica, un'illusione ottica,
con tutto il sapore del mare e dell'estate 😎

venerdì 4 agosto 2017

La Torre Balbo

Da qualche anno, grazie all’ospitalità di un caro amico, posso fruire per qualche giorno di questa splendida vista che non è una veduta qualsiasi poiché la Torre qui ripresa ha una storia. L’effetto delle prime luci del mattino che carezzano l’osservato e una post produzione decisa aiutano a concentrare l’attenzione sulla particolarità del territorio.
Torre Balbo ©2017 Fabrizio Capsoni
Torre Balbo
©2017 Fabrizio Capsoni

Frequento questi luoghi sin da ragazzino e l’ho sempre sentita chiamare Torre Balbo; in realtà, da un controllo su Wikipedia, emerge una origine ancor più antica: la Torre Hidalgo, nota anche come Torre del Barbiere, si trova a Punta Ala e la sua ubicazione è sul piccolo omonimo promontorio. La fortificazione venne costruita nella seconda metà del Cinquecento, più precisamente nel 1577 per difendere il tratto costiero meridionale del Principato di Piombino da eventuali incursioni piratesche; proprio nell'area compresa tra la Torre Hidalgo e il vicino Castello di Punta Ala vi era il confine con il Granducato di Toscana.
La torre poteva comunicare a vista con la Torre degli Appiani situata sull'Isolotto dello Sparviero e con la Torre Civette situata più a nord lungo la costa, che costituivano punti di riferimento fondamentali per il sistema difensivo del principato.
Nella prima metà dell'Ottocento l'intera zona entrò a far parte del Granducato di Toscana e, così, la torre venne trasformata ed adibita ad abitazione; nella prima metà del secolo scorso fu acquistata da Italo Balbo assieme al Castello di Punta Ala, da cui la denominazione popolare di Torre Balbo.